EMOZIONI FOTOGRAFICHE

Emozione, Fotografia, Comunicazione

free site design templates
Mobirise

Workshop Fotografico nel Rajasthan "Il triangolo d'oro" dell'India

Organizzato da Emozioni fotografiche in collaborazione con Darwin Viaggi.
DAL 3 ALL’8 MARZO 2020
 
Un workshop fotografico studiato per andare alla ricerca delle particolarità di un paese dal fascino incredibile, dove cultura, religione e tradizione si fondono. In questo viaggio cercheremo di sfruttare al meglio possibile tutte le occasionI fotografiche. L’itinerario è stato progettato per essere il più flessibile possibile e consentire al fotografo accompagnatore di decidere sul momento dove recarsi, per offrire ai partecipanti le migliori occasioni di scatto possibili.
  
PROGRAMMA DI VIAGGIO:
  
PRECISIAMO CHE LA PROGRAMMAZIONE DELLE GIORNATE È SOGGETTA A MODIFICHE IN BASE ALLE ESIGENZE FOTOGRAFICHE DEL GRUPPO. LA VISITA AI MONUMENTI ELENCATI, TRANNE CHE PER IL TAJI MAHAL, NON È GARANTITA.

03 Marzo: Roma Fiumicino (partenza)
Partenza alle ore 14.30 dall’aeroporto di Roma Fiumicino con volo di linea Alitalia in classe economica. Pasti e pernottamento a bordo.
 
04 Marzo: Delhi
Arrivo all'aeroporto internazionale di Nuova Delhi alle ore 02.20; dopo il disbrigo delle formalità doganali e la consegna dei bagagli, incontro con il nostro rappresentante all'uscita dell'edificio TERMINAL ARRIVI; breve sosta in hotel, dove potrete rinfrescarvi presso il bagno della hall. Da qui, si procederà via terra in direzione di Connaught Place per visitare il Mercato dei Fiori (durata della visita: dalle 6 alle 9 AM). Sessione fotografica all’alba.
 
Si tratta di uno dei più grandi mercati floreali di tutta l'Asia, ed è conosciuto con il nome di 'phool mandi'. Si tiene presso i Kharakh Singh Marg Emporia dalle 4 alle 9 del mattino. I fiori provengono dall'Asia meridionale, dalla Thailandia e dall'Olanda, mentre le varietà locali provengono da Calcutta, Bengaluru e dallo stato del Maharashtra. I furgoni guidano all'interno dell'area di carico portando fiori, fogliame, fiori di seta, accessori per bouquet e cesti regalo. Presso il CP Market si trovano anche diverse varietà di bambù, canne e fiori artificiali, che rispondono alla domanda di clienti che richiedono "prodotti migliori e di lusso" come felci, fronde e palme.
 
Al termine della visita, colazione in hotel e trasferimento via terra ad Agra (tempo di percorrenza: circa 5 ore, distanza percorsa: 210 km).
 
Agra è associata al periodo dei Moghul. I Moghul, oltre a essere stati dei grandi dominatori, sono stati anche grandi costruttori, e hanno concentrato le loro più straordinarie imprese architettoniche proprio ad Agra e nei suoi dintorni. La città è ricca di moltissimi monumenti straordinari e il Taj Mahal, il più importante tra questi, è un capolavoro esemplificativo dell'architettura Moghul. Il massiccio e al tempo stesso elegante Forte di Agra, la delicatezza artistica della tomba di Itimad-ud-daulah, il magnificente Taj e la capitale disabitata di Akbar, Fatehpure Sikri, sono tutti siti unici e stupefacenti. Il genio architettonico di questa dinastia si ritrova anche nelle fortezze, nei palazzi, e nei curatissimi laid out gardens – ciascuno, a suo modo, una silenziosa testimonianza dello stile grandioso di questa età dell'oro.
 
All'arrivo, check in presso l'hotel e a seguire visita del Taj Mahal al tramonto.
 
Del Taj Mahal (chiuso il venerdì) è stato detto tutto oltre ogni ordinaria immaginazione. È stato costruito in 22 anni impiegando la manodopera di 20,000 uomini, impiegando marmo bianco lavorato a 200 miglia di distanza dal sito di costruzione, lì trasportato da una schiera di 1000 elefanti. Costruito dall'imperatore Moghul Shah Jahan a testimonianza del suo amore imperituro per la moglie Mumatz Mahal verso la metà del 17mo secolo, il Taj Mahal è davvero una delle meraviglie del mondo. Nonostante il Taj appaia incredibilmente perfetto visto da qualsiasi angolazione, è proprio la vista ravvicinata delle miniature marmoree di cui è intarsiato a lasciare senza parole. Avrete a disposizione molto tempo per visitare questa struttura e godervi la meraviglia che questo incredibile capolavoro architettonico procura nei visitatori. Vi suggeriamo anche di godervi il rientro a bordo di un Risciò.
Pernottamento in hotel
 
05 Marzo: Agra
Sessione fotografica del Taj Mahal all’alba.
Colazione presso l'hotel e, a seguire, tour della durata di mezza giornata per visitare la città di Agra e il Forte di Agra.
 
Il Forte di Agra, è un altro straordinario esempio dell'architettura Moghul. È stato la sede e la fortezza dell'Impero Moghul per molte generazioni. Qui l'impero aveva il suo centro amministrativo e la struttura attuale deve le sue origini all'imperatore Akbar, che eresse le mura e i cancelli e i primi edifici sulle rive orientali del fiume Yamuna. Shah Jehan aggiunse le imponenti caserme e la moschea, mentre Aurangzeb costruì a seguire i bastioni esterni. Vi suggeriamo di visitare la Sala delle Udienze Pubbliche e i Royal Pavilions.
 
Al termine della visita, vi dirigerete in risciò alla scoperta del Kinari Bazaar.
 
Il Kinari Bazaar: La stretta striscia tappezzata dietro alla Moschea Jama Masjid è un sovraffollato labirinto di vivaci mercati. L'area, conosciuta come Kinari Bazaar dal momento che molte strade si diramano da Kinari Bazaar road. Si tratta di un mercato variopinto punteggiato di tanti piccoli negozi specializzati in diverse merci. Potrete spaziare tra molti articoli quali abiti, calzature, gioielli, spezie, tessuti, lavorazioni in marmo, piccoli punti di ristoro, e così via.
 
A seguire, visita al Mehtab Bagh.
 
Il Mehtab Bagh è un giardino di 25 acri costruito tra il 1631 e il 1635 lungo il bellissimo fiume Yamuna, ed è uno dei più bei 'baghs' (giardini) della città, amatissimo sia dai visitatori che dalla popolazione locale. Il giardino è un luogo strategico per via della sua posizione straordinaria, parallela al maestoso Taj Mahal. È conosciuto anche come 'Il giardino della luce lunare' per via della splendida vista che offre Taj nelle notti di luna piena. Il parco è anche amato per il suo testimoniare la grandiosità dell'impero Moghul.
Pernottamento in hotel
 
06 Marzo: Agra / Jaipur
Colazione in hotel e partenza via terra per Jaipur (tempo di percorrenza: 5 ore circa, distanza percorsa: 250 km circa). Sul percorso, visita della città Fatehpur Sikri, la capitale deserta di sabbia rossa costruita dal grande imperatore Moghul Akbar come sua capitale e suo palazzo reale alla fine del 16mo secolo. Venne abbandonata poco dopo la sua costruzione, quando le fonti locali si seccarono e rimane oggi nelle stesse condizioni in cui si trovava più di 300 anni fa. Il centro, ricco di moschee e e di palazzi, era più grande di Londra quando venne costruita. È oggi uno splendido sito in cui perdersi tra i suoi edifici in pressoché perfetto stato di conservazione.
 
Ripresa del viaggio verso Jaipur e sosta per la visita di Abhaneri (Pozzo Palazzo).
 
Abhaneri è un piccolo villaggio che ospita uno dei più grandi e profondi pozzi-palazzi di tutta l'India (conosciuti anche come tank gardens). Questi edifici si trovano solo in India. Venivano usati come luoghi di ristoro, come piscine per i bagni rituali prima di visitare un tempo e come riserve d'acqua nella stagione secca. Adiacente al pozzo vi è un tempio. Queste costruzioni straordinarie avevano finalità ricreative, religiose e anche una utilità sociale.
 
Breve passeggiata nel villaggio di Abhaneri per assaporare la vita pulsante dei suoi abitanti.
 
Dopo la visita, prosecuzione in direzione di Jaipur.
 
Jaipur venne fondata nel 1727 da Sawai Jaisingh II ed è la capitale del Rajastan; è nota ai più come la Città Rosa, ed è impreziosita da larghi viali alberati e ampi giardini. Jaipur è una città ricca dal punto di vista del patrimonio storico e culturale. Il passato prende vita con le sue magnifiche fortezze e con i palazzi nelle tonalità del rosa, dove un tempo abitavano i maharajah. I vivaci bazaar di Jaipur sono famosi per la gioielleria Rajasthani, i suoi tessuti e le scarpe; qui troverete davvero oggetti di alto livello e se vi piacciono le cacce al tesoro, vi trovato nel posto giusto. Questa affascinante città, con il suo romantico charme, vi condurrà in un'epoca di tradizione e regalità.
 
Check in all'hotel al vostro arrivo in città e a seguire visita dei Bazaar.
Pernottamento in hotel
 
07 Marzo: Jaipur
Di prima mattina, visita al Mercato del Latte, il Doodh mandi.
Questo mercato prende vita alle 6 del mattino, con i venditori di latte che qui si ritrovano. Molti venditori raccolgono il latte nei propri villaggi d'origine o dai villaggi vicini. Caricano larghi contenitori sui bus locali e o su jeep e li portano al mercato. Molti di loro preferiscono portare queste taniche con le loro biciclette e pedalare fino al mercato dai villaggi d'origine.
 
Rientro in hotel per la colazione e a seguire escursione alle porte della città per visitare l'antica capitale Amber per visitare la sua famosa Fortezza. Il Maharajah Masing, il Generale più capace dell'esercito dell'imperatore Akbar, iniziò la costruzione di questo Forte nel 17mo secolo. Prima che il Palazzo Reale venisse costruito all'interno di Jaipure, Amber era la sede amministrativa. Il forte è circondato da torri merlate e si affaccia sul Lago Moat.
 
Un elefante (o una jeep) vi risparmieranno la fatica di raggiungere la cima della fortezza (gita a dorso di elefante soggetta a disponibilità). Una volta in cima, passeggiata all'interno del tentacolare complesso di cortili e sale, tra cui la più affascinante è forse la Sheesh Mahal (sala degli specchi), dove una singola lampada viene riflessa su molti specchi illuminando la stanza.
 
La tappa successiva sarà il 'Palazzo dei Venti', conosciuto anche come Hawa Mahal. Si tratta di una elaborata facciata dietro la quale le donne di corte usavano guardare nei tempi passati la strada sottostante. I bassorilievi di arenaria rosa che la caratterizzano sono estremamente complessi. I colpi di vento fresco passano attraverso la facciata e le sue grate, da cui le regine della corte un tempo osservavano le strade della città.
 
A seguire, visiterete il Tempio Galtaji (altresì noto come il Tempio delle Scimmie); situato a una distanza di 10 km dalla città di Jaipur, venne costruito nel 18mo secolo dall'attendente del Maharaja Sawa Jai Singh II, Diwan Rao Kriparam. Un grande numero di scimmie scorrazzano all'interno del complesso, cosa che gli è valsa per l'appunto l'appellativo di Tempio delle Scimmie. La splendida architettura del tempio, che non è inferiore a quella di un magnifico 'Haveli' (palazzo), lascia senza parole a prima vista. Il contesto molto tranquillo e le splendide viste panoramiche sulla città al tramonto rendono questo sito uno tra quelli imperdibili per ogni viaggiatore.
Al termine della visita, rientro in hotel.
Facoltativa: VISITA DEL COLORATO Bazaar DI JAIPUR – Una vera gioia per gli appassionati di fotografia!
Pernottamento in hotel.
 
08 Marzo: Jaipur / Delhi
Colazione in hotel e visita del tempio Laxmi Narayan (durata della visita: dalle 8 alle 12); Il tempio di Laxmi Narayan è noto comunemente come il Tempio Birla ed è situato sotto al Forte di Moti Dungri. Come il nome suggerisce, è dedicato al dio Vishnu e alla dea Lakshmi.
 
Si dice che sia stato costruito su una terra donata dal Maharajah alla famiglia Birla per una moneta del valore di una sola rupia. Famosa famiglia di industriali, i Birla costruirono questo moderno tempio in marmo bianco nel 1988. Lussureggianti giardini verdi rendono questo tempio ancora più magnificente.
 
A seguire, visita del Gurudwara Bangla Sahib. Si tratta del più importante tempio (gurdwara) della religione Sikh, ed è noto per essere associato all'ottavo Guru dei Sikh, Guru Hari Krishan Singh. Situato a Connaught Place, è stato completato per la prima volta nel 1664, ma venne completamente rinnovato nel 1783. Quello che vediamo oggi è stato ricostruito dopo il 1947 – anno dell'Indipendenza dell'India.
 
La storia del Gurudwara Bangla Sahib è questa: si dice che l'ottavo Guru dei Sikh, Har Krishan Sahib Ji, visitò questo luogo nel 1664. Si dice che aiutò la popolazione, colpita da un'epidemia. Il Guru morì colpito dalla stessa epidemia in mezzo ad atroci sofferenze. La piscina all'interno del Gurudwara è considerata avere proprietà curative che derivano dalla benedizione del Guru Sahib Ji.
 
Più tardi, all'orario opportuno, trasferimento via terra fino all'aeroporto di Delhi (tempo di percorrenza: 5 ore circa, 210 km di percorrenza) e imbarco per il vostro volo di rientro in Italia.
 
Cena di arrivederci presso l'hotel o un ristorante locale.
 
09 Marzo: Partenza da Delhi
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo di ritorno in Italia delle ore 04.10
 
 
COSTI:
A persona in camera doppia con trattamento di pensione completa: 1.250 Euro
Quota iscrizione al tour operator: 40 Euro
Supplemento singola: 138 Euro (si precisa che il supplemento singola sarà obbligatorio qualora non sia possibile l’abbinamento in camera doppia)

La quota comprende:
Workshop fotografico sotto la guida esperta di Simone Sbaraglia
4 notti in camera doppia ( LA PRIMA NOTTE è IN DAY USE A DELHI) negli alberghi previsti dal programma o similari di pari categoria con prima colazione + cena in ristorante o in hotel l’ultimo giorno prima del trasferimento in aeroporto.
Tutti i trasferimenti e le visite in veicoli privati con aria condizionata e autista
ACCOMPAGNATORE LOCALE PARLANTE INGLESE per tutta la durata del tour. ( la guida soggiorna in hotel differenti)
Gli ingressi ai siti archeologici e monumentali con assistenza. UN SOLO INGRESSO PER SITO, tranne per il Taj Mahal dove è inclusa la seconda visita.
Benvenuti con ghirlande floreali all'arrivo e bevande analcoliche in hotel
Assistenza da parte del ns rappresentante per i trasferimenti di arrivo e partenza.
Assicurazione Filo Diretto Assistenza al Viaggiatore.
Per le garanzie di Assistenza, Spese Mediche e Bagaglio. Vedi i dettagli nella sezione Informazioni: www.darwinviaggi.com/it/informazioni
 
La quota non comprende: 
Volo di linea Alitalia Roma Fiumicino a Delhi e viceversa in classe economica
Bevande e pasti non specificati
Extra di carattere personale
Mance all’autista, guida, facchinaggio in hotel, camerieri nei ristoranti
Attività extra non menzionate nel programma
Visto di ingresso in India
Assicurazione facoltativa contro le penali di annullamento da richiedere al momento della prenotazione
  
ISCRIZIONI:
DARWIN VIAGGI - africa@darwinviaggi.com
Riferimento: Chiara Narcisi
Tel +39 064941161 
  
INFORMAZIONI
Per qualsiasi informazione: segreteria@emozionifotografiche.org
Via Francesco Amici, 8 00152 Roma 
Tel: +39 0692099405
  
SIMONE SBARAGLIA
Simone Sbaraglia è un fotografo naturalista professionista, Fujifilm Ambassador X-Photographer.
 
Una formazione da matematico, dopo aver lasciato un prestigioso lavoro di ricerca negli USA, Simone rientra in Italia nel 2005 per dedicarsi a tempo pieno alla fotografia. Da allora viaggia costantemente nei cinque continenti per documentare la bellezza, l'armonia e la fragilità del nostro pianeta, nella speranza che possa essere preservato per le generazioni future. Simone Sbaraglia ha realizzato numerosi reportage sulle specie ed ecosistemi a rischio in Nord e Sud America, Europa, Canada, Alaska, Africa ed Asia, collaborando con le principali testate italiane ed europee.
Le fotografie di Simone Sbaraglia hanno ricevuto i più importanti riconoscimenti internazionali, le sue immagini sono state ospitate, tra gli altri, dal Natural History Museum di Londra, dallo Smithsonian Natural History Museum di Washington D.C., dal Science and Technology Museum di Seattle, dalla Lennox Contemporary Gallery di Toronto e sono state oggetto di mostre personali nelle principali città italiane ed europee. Simone è autore di diversi libri fotografici e della collana di pubblicazioni monografiche “Sguardi sul Mondo”.
 
Simone collabora costantemente con le associazioni ambientaliste di tutto il mondo in programmi volti alla conservazione del nostro patrimonio naturale.
 
Simone Sbaraglia : www.simonesbaraglia.com

Mobirise
Indirizzo

Via Francesco Amici 8
00152 Roma
Dove siamo

Contatti

Email
Telefono: 06 92099405